delleAli – POESIA TEXTURA FESTIVAL

il Poesia Textura Festival

PAROLE MUSICA GESTO (9 maggio 2008)

spio

VENERDÌ 9 MAGGIO

ore 21.00 – TeatrOreno, Via Madonna 14 – Oreno di Vimercate

PAROLE MUSICA GESTO

La voce dei poeti Gabriela Fantato, Luigi Cannillo, Giusi Busceti, Francesco Marotta e Paolo Fichera, Giorgio Morale e Sebastiano Aglieco e la musica improvvisata della Sound Painting Italian Orchestra

Nella serata, curata da Sebastiano Aglieco, Premio Montale poesia edita 2003, i poeti Gabriela Fantato, Luigi Cannillo e Giusi Busceti intrecciano i loro testi sul tema della città leggendo brani da IL TEMPO DOVUTO, CIELO PRIVATO e CIELI DI ROMA, A NUCLEO PERSO; Francesco Marotta e Paolo Fichera, innestano parole dentro altre parole, leggendo brani da INNESTI e PER SOGLIE D’INCREATO; Giorgio Morale e Sebastiano Aglieco leggono liriche da PAULU PIULU e DOLORE DELLA CASA, confrontandosi sul tema dell’origine.

Parole che diventano segni… segni che diventano musica…. musica che diventa gesto.


Dopo l’ascolto delle letture di ciascuna coppia di poeti i musicisti della Sound Painting Italian Orchestra saranno chiamati ad improvvisare con il linguaggio inventato dal compositore Walter Thompson. E’ una lingua viva e istantanea, che unisce in modo rigoroso un gruppo di performers, liberando il loro potere di improvvisazione, convogliando le loro voci in dialogo all’interno di una affascinante sinergia creativa. Il Sound Painting è innanzitutto espressione musicale, anche se può parlare tutte le lingue dell’arte della performance: teatro, danza, pittura, video.
E’ musica perché la matematica dei suoi 750 gesti diventa all’istante estro interpretativo ed emozione. Ciascuna performance è unica e irripetibile, anche se inconfondibile nel suo stile. E’ il ramo armoniosamente contorto e intrecciato di un grande albero antico, colto nell’incessante, vitale ricerca di nuove forme con cui catturare luce per le sue foglie.

INGRESSO 3 €

Sebastiano Aglieco è nato a Sortino (Siracusa) il 29 gennaio 1961. Poeta, critico, educatore, Vive a Monza e insegna nella scuola elementare. È autore di diverse raccolte poetiche, tra cui “Dolore della casa” (Il Ponte del Sale, Rovigo, 2006) e “Giornata” (presentazione di Milo De Angelis, Edizioni La Vita Felice, Milano, 2003). Interventi sulla poesia, recensioni e inediti sono apparsi su varie riviste, sulla rete e in pubblicazioni collettive, tra le quali: “In un gorgo di fedeltà, dialoghi con venti poeti italiani” a cura di Maurizio Casagrande”, e “La bella scola, l’inferno letto dai poeti”, (Il ponte del sale 2005-2006). Collabora nell’organizzazione di eventi di poesia, di teatro e di arte. Si occupa di critica sul blog “Radici delle isole”, (radicidelleisole.wordpress.com). È redattore del semestrale «La Mosca di Milano».

Gabriela Fantato (Milano 1960) poetessa, critica, saggista. Suoi testi sono apparsi in traduzione in diverse lingue e su molte riviste italiane e antologie. Raccolte poetiche: “Fugando” (Book editore, 1996); “Enigma” (DIALOGOlibri, 2000); “Moltitudine”, in “Settimo Quaderno di Poesia Italiana”, a cura di Franco Buffoni (Marcos y Marcos, 2001); “Northern Geography”, con traduzione inglese di E.Di Pasquale (Gradiva Publications, 2002), “Il tempo dovuto, poesie 1996-2005” (editoria&spettacolo, 2005). Ha curato l’antologia collettiva di saggi critici “Sotto la superficie, letture di poeti italiani contemporanei (1970-2004)”, (Bocca ed., 2004); con Luigi Cannillo il libro di interviste “La Biblioteca delle voci, interviste a 25 poeti italiani” (Joker ed., 2006). Dirige la rivista di poesia, arte e filosofia:”La Mosca di Milano“. E’ responsabile della collana di poesia, saggistica e traduzioni SGUARDI, per La Vita Felice, di Milano.
Luigi Cannillo è nato e vive a Milano, dove insegna lingua e letteratura tedesca nella Scuola Media superiore. Ha pubblicato le raccolte di poesia “Transistor” (TS, Novara, 1986), “Volo simulato” (Campanotto, Udine, 1993), “Sesto senso”, (Campanotto, Udine, 1999), “Cielo privato”, (Edizioni Joker, Novi Ligure, 2005); “Cieli Di Roma”, Lietocolle 2006. Singole poesie sono state pubblicate su numerose riviste. Con Gabriela Fantato ha curato il libro di interviste “La Biblioteca delle voci, interviste a 25 poeti italiani”, (Joker ed., 2006). È componente dell’Associazione Culturale “Milanocosa” e redattore del semestrale “La Mosca di Milano”. Si occupa dell’organizzazione di rassegne e  iniziative di scrittura creativa.

Giusi Busceti è nata nel 1955 a Milano, dove risiede.  Suoi testi sono apparsi su riviste italiane e straniere. E’ presente nell’antologia “Italian Poetry 1950-1990”, Dante University Press, Boston, 1996. Ha pubblicato “Sèstile” (Ed. Corpo 10, 1991), “L’innaffiatoio” (Signum, Edizioni d’arte, 2001) e la plaquette  “Due Scatti” (ed. Madam Web, Milano 2005). Presiede l’Associazione Casa della Poesia Al Trotter, nata nel settembre 2005 presso il Parco Ex Trotter di Milano.
Francesco Marotta è nato nel 1954, ha compiuto studi classici e si è laureato in Filosofia e in Lettere Moderne. Vive in provincia di Milano, dove insegna Filosofia e Storia nei Licei. Ha tradotto Bachmann, Bonnefoy, Char, Celan, Jabès, Sachs. Suoi testi sono apparsi su diverse riviste italiane. Tra i suoi libri di poesia: “Le Guide del Tramonto” (Firenze, 1986), “Memoria delle Meridiane” (Brindisi, 1988), “Alfabeti di Esilio” (Torino, 1990), “Il Verbo dei Silenzi” (Venezia, 1991), “Postludium” (Verona, 2003), “Per soglie d’increato”, (Edizioni Il crocicchio 2006).
Paolo Fichera è nato nel 1972 a Sesto San Giovanni (MI). Dal 2003 dirige, insieme a Mauro Daltin, la rivista cartacea PaginaZero-Letterature di frontiera. E’ presente in diverse antologie collettive, tra cui “Il presente delle poesia italiana”, a cura di Carlo Dentali e Stefano Salvi. I suoi libri: “Lo speziale”, Lietocolle 2005, “Innesti”, I Quaderni di Cantarena 2007. Sue poesie sono apparse su numerose riviste, su siti e riviste on-line e in traduzione in diverse lingue..
Giorgio Morale È nato ad Avola (Siracusa) nel 1954. Dal 1972 vive a Milano dove si è laureato in filosofia e ha lavorato nel giornalismo e nella promozione culturale. Insegna lettere negli Istituti di Istruzione Secondaria. Ha pubblicato nel 2005 il romanzo “Paulu Piulu”, (editore Manni). E’ redattore del blog collettivo La poesia e lo spirito.
Sound Painting Italian Orchestra (SPIO), fondata a Milano nel 2005, raccoglie musicisti-improvvisatori da molti anni attivi nell’ambito del jazz, della musica classica e di ricerca. Alla base delle attività musicali della SPIO vi è l’adozione, come prassi e teoria di produzione musicale, del protocollo di segnali elaborato a partire dagli anni Ottanta dal compositore newyorkese Walter Thompson e da lui stesso denominato “Soundpainting” Tale linguaggio, organizzato sulla base di oltre 750 indicazioni gestuali, consente a un direttore di coordinare e condurre in modo efficiente e esteticamente orientato la produzione artistica di musicisti, danzatori, pittori, poeti e performers. Attraverso il Soundpainting è quindi possibile elaborare delle composizioni istantanee, in cui al rigore dei codici utilizzati corrisponde una forte immediatezza, riconducibile all’ampio margine di libertà lasciato ai partecipanti. La SPIO opera in stretto contatto con la Soundpainting Society e sotto la supervisione dello stesso Walter Thompson. I musicisti della SPIO sono: Carlo Virzi, Fabio Martini, Marco Franceschetti, Luciano Bertolotti, Carmelo Coglitore, Sergio Prada, Simone Massaron, Mariangela Tandoi, Stefano Solani, Paolo Benzoni, Carlo Garofalo.

Annunci

1 commento»


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: