delleAli – POESIA TEXTURA FESTIVAL

il Poesia Textura Festival

A VOCE CRUDA (28 settembre 2008)

DOMENICA 28 SETTEMBRE 2008

BLOOM – via Curiel 39 – MEZZAGO MI

ore 21.15

delleAli
POESIA SONORA – in voce veritas
performance gestuale per diapason, metronomi, vibratori e voce di e con Antonello Cassinotti

È una performance che tenta di farla finita per una buona volta con il buon concetto di poesia letteraria e perbenista e ne spiega la radice estremamente creativa e sonora per accezione letteraria, laddove il FARE basta a se stesso.
Verranno svelati i parametri per cui non vi sarà più alcun dubbio sul valore sonoro della poesia che è, in fondo, sonora di suo, per via del ritmo che la sostiene, della melodia che la compone in altezze e della vibrazione che, una volta scaturita, risuona nell’animo.
Il performer ci urla di come la poesia ci penetra sensibilmente … anche nella carne, fino all’orgasmo intellettuale mandando in corto circuito i sensi

ore 21.45

Nicola Frangione
LA VOCE IN MOVIMENTO e trasversalità video-sonore

Con Nicola Frangione ci si addentra verso quella che alcuni artisti definiscono: “drammaturgia delle arti” dove l’attenzione al gesto come elemento espressivo fondamentale segna in maniera indelebile il suo lavoro. La vocalità agita, da una parte, partecipa alle performances del corpo, dall’altra, si manifesta in veste di protagonista, in tutta la sua compiutezza, in una dimensione sonora che si lega al testo e alla musica rispettando gli orientamenti intermediali della “poesia sonora”.
L’uso del testo e della musica sono, in chiave sinergica, costruiti con reciproco sostegno al fine di “rivelare” la voce, di manifestarla “poieticamente”, di manifestarne la sonorità in tutta la sua pregnanza. Si tratta di “poesia del suono”, di un evento sonoro come oggetto artistico, dove testo, voce, musica sono in stretta fusione.
Con Nicola si registra un ampliamento ed uno sfondamento dello specifico tecnico della produzione artistica di settore, ma nello stesso tempo è possibile ritrovare una “parola totale” che sa raccontarsi e anche farsi guardare, divenendo architettura, costruzione visiva, e poi suono ed eco figurativa di una tensione poetica per poter viaggiare meglio verso orizzonti totalizzanti.

ore 22.15

Massimo Arrigoni
LA PAPUASIE DE LA BOUCHE
parole in libertà

Ripercorrendo gli impulsi indicati da Marinetti nel primo manifesto futurista il concerto di Massimo Arrigoni esplora le possibilità fonetiche con una partitura in azione tra vocalità, poliritmia, giochi linguistici e di parola.
Presentato in Canada per la prima volta al Démarrage festival di Montreal (2002) e successivamente ai festival internazionali Art Action di Monza (2003) e Castle of Imagination di Krakow Polonia (2004). Tra gli eventi culturali all’Istituto Italiano di Cultura di Toronto (2003) al Castello Sforzesco di Milano per la notte bianca (2006) e nel 2007 a Play Arezzo Art Festival.

ore 22.45

ICTUS
di Dome Bulfaro, Massimiliano Varotto & Danno Compound
con la partecipazione di Marco Bin, Enrico Roveris

Il poeta Dome Bulfaro e il batterista Massimiliano Varotto con il suo Danno Compound, ensemble di 10 percussionisti, propongono in prima nazionale il reading “Ictus”.
La musica cross-over per sole percussioni del Danno Compound si fonde con energia ai versi interpretati, oltre che dall’autore Dome Bulfaro, dalle voci di Marco Bin ed Enrico Roveris, creando un susseguirsi di terremoti poetici.

—–

INGRESSO LIBERO

BLOOM – via Curiel 39 – MEZZAGO MI

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: